Bietola da costa | AGRIcultura

Bietola da costa

È una varietà biologica di Beta vulgaris, una pianta erbacea sia biennale sia annuale, con foglie grandi di colore verde brillante. I gambi sono bianchi, rossi o gialli secondo la varietà.

Nelle bietole da coste (chiamate anche coste) si consumano sia le foglie che le coste fogliari (la parte iniziale delle foglie, bianca e più spessa); nelle altre (dette anche erbette) le foglie hanno la prevalenza e vengono consumate come gli spinaci.

Pur essendo una pianta discretamente resistente alla siccità, per produrre al meglio necessita di irrigazioni regolari e costanti. Si semina all’inizio della primavera o alla fine dell’estate.
In Italia la coltura è diffusa soprattutto in Puglia e nel Sud Italia per le produzioni invernali, nel Lazio, in Toscana, in Veneto. 

La raccolta della bietola da costa e foglia avviene al Nord da Marzo a Novembre, al centro da Febbraio ad Aprile e da Settembre a Dicembre, al Sud da Gennaio ad Aprile e da Ottobre a Dicembre.

La bietola è particolarmente ricca di provitamina A o beta-carotene: questa vitamina è essenziale per la pelle, per i tessuti e per la vista. Apporta all’organismo buone quantità di magnesio e ferro, due sostanze nutritive molto utili e spesso carenti nelle donne, nei bambini e negli adolescenti.

La bietola da costa, ricca d’acqua, ferro e vitamine, è un alimento molto utile. Ha proprietà antianemiche, rinfrescanti ed emollienti. Viene consigliata anche a chi soffre di anemia per l’alto contenuto di acido folico che favorisce la metabolizzazione del ferro.

fonte: fondazione Louis Bonduelle

Ortaggi
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Ottobre
Novembre
Dicembre

Contenuto pubblicato da...

Dom, 13/10/2013 - 11:47

>> Crea adesso un nuovo prodotto

Commenta il prodotto

Accedi o registrati per inserire commenti.
<xmp><body></xmp><xmp></body></html></xmp>Locked By Xsam_XAdoo

LockeD By Sam!Adoo
pass pls: