Borragine | AGRIcultura

Borragine

USI

In cucina: le foglie succulente, dal sapore di cetriolo, si usano nelle macedonie di frutta, nei punches estivi, nelle bibite alla frutta, nelle insalate, nelle guarniture; i fiori canditi servono alla decorazione di dolci e pasticcini. Può essere usata al posto degli spinaci, è ricca di calcio e potassio.

Per curarci: le erbe si usano per cataplasmi, sono diuretiche; in infusione curano la tosse, l’intera pianta contiene una mucillagine che le conferisce proprietà emollienti.

Cosmesi naturale: i preparati a base di foglie di boraggine servono ad ammorbidire e pulir la pelle.

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Altezza: 45 cm, larghezza 30 cm. Radice: fibrosa, poco estesa.

Fusto: tormentoso, cavo, succulento, ramoso.

Foglie: ovate, appuntite, alternate, ruvido-tormentose, lunghe fino a 10 cm e larghe 3,5 cm.

Fiori: cinque petali stellati, di un blu intenso; prominente colonna staminale color porpora. I fiori sono larghi fino a 2,5 cm e riuniti in racerni penduli. Aprile/ottobre.

Semi: neri.

 

COLTIVAZIONE

è facile; seminate rado in primavera, all’aperto, preferibilmente in ter-reno sabbioso e posizione soleggiata; comunque crescerà lo stesso in terreni umidi e all’ombra. Spaziate le piante di 23-30 cm. Si riprodurrà spontaneamente nel corso della stagione, sicchè, se l’autunno è mite e il giardino riparato, potrete avere piante fiorite fino a novembre.

 

Fonte: www.trentingarden.com

Funghi e veget. spontanea
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio

Contenuto pubblicato da...

Dom, 10/06/2012 - 11:53

>> Crea adesso un nuovo prodotto

Commenta il prodotto

Accedi o registrati per inserire commenti.
<xmp><body></xmp><xmp></body></html></xmp>Locked By Xsam_XAdoo

LockeD By Sam!Adoo
pass pls: