Zafferano | AGRIcultura

Zafferano

 

USI

In cucina: nella cucina casalinga, in liquoreria e in erboristeria.

Per curarci: È antispasmodico, cal-mante della tosse, antiipertensivo, corroborante, stimolante e digestivo. Per migliorare la digestione aggiungere regolarmente lo zafferano ai cibi.

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Altezza: non più di 10/15 cm.

Fusto: Perenne bulbosa a riposo estivo e ciclo vegetativo breve.

Fiori: Color lilla-viola con striature. Stimmi arancione vivo e stami gialli.

Frutti: essendo una pianta sterile non produce semi. Si moltiplica per bulbi.

 

COLTIVAZIONE

E’ rustico e sopporta le gelate se interrato bene, esposizione molto soleggiata. Umidità mai eccessiva non tollera i ristagni d’acqua, suolo sciolto, ben drenato e lievemente alca-lino, concimazione organica e minerale all’atto della preparazione, sarchiature ed irrigazione solo se necessarie. È fondamentale raccogliere I fiori tutte le mattine, prima che essi si aprano del tutto sotto l’azione dei raggi solari rovinandosi. La fioritura dura circa 15 giorni ed ogni pianta può fiorire 4/5 volte. Ogni mattina, raccolti i fiori si procede alla sfioritura, cioè la separazione degli stimmi dal resto del fiore. Questi 3 filamenti, lunghi 3-4 cm, allargati a trombetta devono venire essiccati al fine di mantenere le loro caratteristiche. La resa è buona ma per ottenere 1 kg di prodotto secco occorrono 150.000 fiori e ciò rende lo zafferano particolarmente costoso.

 

Fonte: www.trentingarden.com

aromi e spezie
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre

Contenuto pubblicato da...

Dom, 10/06/2012 - 12:13

>> Crea adesso un nuovo prodotto

Commenta il prodotto

Accedi o registrati per inserire commenti.